Imprese Professionisti Artigiani Banche Servizi Download Contatti Supporto info@giusoft.eu Se attivi l’assistenza al momento di acquistare il programma avrai   2  mesi gratis
Mutui
.
Home
pagina precedente
pagina successiva
definizione  delle circostanze nelle  quali può essere riscontrata la violazione  usuraria.: l'art.  644 del c.p. terzo comma  infatti prevede  che "Sono  altresì  usurari gli interessi,  anche se inferiori a tale limite, e gli altri vantaggi o compensi  che, avuto riguardo  alle concrete modalità del fatto e al tasso medio praticato per operazioni similari,  risultano  comunque sproporzionati  rispetto alla  prestazione  di denaro  o di altra utilità, ovvero  all'opera  di mediazione,   quando chi li ha dati o promessi si  trova in condizioni di difficoltà economica o finanziaria".   IL TAEG  La determinazione del tasso di interesse effettivamente applicato deve tenere conto di diversi fattori. La rata di mutuo  o di altro  finanziamento è composta da una parte di capitale  (che viene restituito) ed un parte di  interesse (diciamo il  "costo" del finanziamento). Ritornando all'esempio precedente, supponiamo che la rata del mutuo scadente a gennaio  2000 porti un tasso di interesse,  detto tasso  nominale, pari al 7,9 %  (pertanto al disotto del tasso soglia).   Apparentemente  quindi grazie a quel piccolo scarto dello 0,2% rispetto al tasso soglia, il mutuo,  o meglio la rata di  mutuo, non può essere considerata usuraria perché il tasso nominale è al disotto del tasso soglia.  Può capitare però  che vi siano altre spese che vanno  ad incidere sulla rata,  come spese di amministrazione, spese di assicurazione e  vari altri costi più o meno occulti che non di rado si vanno a sommare - come voci esterne e distinte  -  all'importo della  rata di mutuo che può risultare così accresciuta in maniere considerevole.  Per la determinazione  del tasso di  interesse pertanto dovranno essere calcolate anche queste voci che  rientrano nel cosiddetto TAEG,  tasso annuo  effettivo globale (o TEG tasso effettivo globale) e verificare se il loro ammontare, in termini percentuali, possa incidere  sulla rata portandola al disopra del tasso soglia.   L'art. 644 c.p. 4°  comma stabilisce infatti che  "Per la determinazione del  tasso  di interesse usurario si tiene  conto  delle commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese, escluse quelle per imposte e tasse, collegate alla  erogazione del credito".   L'ART. 1815 DEL CODICE CIVILE   L'art. 4 della l. 108/96,  che ha modificato l'art. 1815, 2° comma c.c. in materia di  mutuo, dispone che "Se sono  convenuti interessi usurari, la clausola é nulla e non sono dovuti interessi". Ciò significa che qualora venga accertato   in sede giudiziale che sono stati pattuiti  interessi a tassi usurari è dovuta solo ed esclusivamente la restituzione del  capitale e non degli interessi, rendendosi  così, di fatto,  gratuito il mutuo (ma a nostro avviso la norma è estensibile a  qualunque altro tipo di finanziamento) praticato a tassi usurari.   L'EFFETTO DELLA NUOVA NORMATIVA ANTIUSURA   L'entrata in  vigore della nuova normativa antiusura che fissa ad un dato certo ed indiscutibile il tasso usurario , ha  rivoluzionato  radicalmente  l'interpretazione dei  reati d'usura  e per la  prima volta si è cominciato  a parlare di usura   praticata dagli  istituti di credito e  dagli altri soggetti finanziari,  che in alcuni casi  hanno subito indagini ed i loro   responsabili sono stati sottoposti a procedimenti penali a causa della pretesa di interessi divenuti eccessivamente alti  rispetto ai limiti di legge.  Gli effetti benefici della legge sono apparsi subito tangibili dal momento in cui si è  potuto  constatare che i tassi  praticati sul mercato andavano via via livellandosi su valori piuttosto omogenei, rimanendo in  molti casi ben al disotto del "tasso soglia di riferimento",  sebbene si sia  registrata qualche clamorosa  eccezione che  induce  i consumatori a non  dover mai abbassare la guardia.  
Gli articoli presenti in questa sezione sono prelevati dal WEB. Eventuali autori possono chiedere l’immediata rimozione degli stessi.
TEMI
Anatocismo Usura Mutui Quick Mutuo Master Quick Mutuo. Servizi collegati a Q. Mutuo Leggi - Decreti - Sentenze Consulenze Ricalcoli
SOFTWARE MUTUI 
SERVIZI MUTUI
Calcolo T.E.G. - T.A.E.G. Manuali News letters Elenco programmi Scrivici Tassi Soglia